SeeMe

PREVENZIONE, RISCATTO, RINASCITA

La moda in campo contro la violenza. Silvian Heach, da sempre promotore di campagne per il sostegno e la difesa dei diritti delle donne, si unisce all’associazione In mani sicure e presenta a Napoli un dibattito per riflettere sulla necessità di un cambiamento culturale.

Prevenzione, Riscatto e Rinascita

Queste le parole identificative del progetto promosso da Mena Marano, CEO del gruppo Arav, di cui Silvian Heach fa parte. 

"Rinascere si può ed è nostro il compito di farlo sapere alle persone che hanno sofferto e stanno soffrendo, così come insegnare alle nuove generazioni che si deve anche prevenire. Purtroppo la violenza di genere è un fenomeno in espansione a livello mondiale; non è mio il ruolo di diffondere numeri, ma sento mia la responsabilità di dare voce a un problema molto grave: una donna o un uomo che subiscono violenza necessitano di un aiuto, di interventi specialistici e di diverse figure a supporto. Vogliamo costruire una rete di professioni in grado di prendersi cura di chi denuncia e di chi porta sulla pelle, fisicamente, i segni di una violenza”
dichiara Mena Marano


Questo è quello che rappresenta In mani sicure, una vera e propria rete di sostegno, un’associazione no profit che ha come obiettivo quello di offrire un aiuto concreto a donne e uomini che hanno subito danni da violenze domestiche o per motivi discriminatori di sesso, genere e religione. Il suo fondatore, il chirurgo plastico Arturo Amoroso, ha creato un’equipe di 30 medici e professionisti, che operano pro bono presso la clinica Villa Maria di Baiano della dott.ssa Marina Gambardella.
Sono molti gli obiettivi a lungo termine della campagna di prevenzione promossa durante quello che vorrebbe essere il primo di una lunga serie di incontri sul tema. Non bastano le leggi, il codice rosso e la polizia. Bisogna investire su scuole e famiglie e creare inserzioni lavorative per le vittime, perché l’assenza di reddito è quello che ancora oggi spaventa dal denunciare. È con questo ultimo obiettivo che Mena Marano ha scelto di coinvolgere nella sua visione anche Caterina Occhio, ex manager ONU, attuale CEO del brand di lusso solidale SeeMe che crea lavoro per donne che hanno subito violenze. 

https://seeme.org


Il braccialetto con il cuore, simbolo di SeeMe, sarà un dono speciale per tutte le clienti del brand che acquisteranno online la collezione Autunno/Inverno 2022 di Silvian Heach.
Un piccolo gesto per sensibilizzare in merito ad un tema di cui si parla ancora troppo poco.